Politica
 
 

Consiglio comunale

 

Partito Popolare Democratico + Generazione Giovani

Flavio Bizzozzero

Giona Fieni

Simone Gottardi

Tarcisio Gottardi

Maurizio Imelli

Eleonora Della Cà

Christian Sauer

Valérie Viotto

Alain Fredriksson



Partito Liberale Radicale

 

Simone Boraschi

Francesco Brunone

Matteo Brunone

Cristina Macchi

Marco Mariatti

 

 

 

Partito Socialista - I Verdi

Simona Andreoli

Francesco Gianferrari

Gea Grespi

Mattia Maina

Amos Sassi

 

 

Gruppo Lega - UDC Per Caslano

Denny Bettelini

Luca Bizioli

Ilario Migliari

Marcella Maffei

Mario Weishaupt

 

 

 
 

Ufficio Presidenziale


Presidente

On. Valérie Viotto

 

I Vicepresidente

On. Francesco Gianferrari

 

II Vicepresidente

On. Simone Boraschi


Scrutatori

On. Flavio Bizzozzero e Matteo Brunone

 
 
Commissioni permanenti del consiglio comunale

Gestione

Valérie Viotto, PPD + GG

Maurizio Imelli, PPD + GG

Cristina Macchi, PLR

Samuele Quattropani, PLR

Luca Bizioli, Lega - UDC

Francesco Gianferrari, PS - I Verdi


Petizioni

Maurizio Imelli, PPD + GG

Valérie Viotto, PPD + GG

Eleonora Della Cà, PPD + GG

Simona Boraschi, PLR

Matteo Brunone, PLR

Marcella Maffei, Lega - UDC

Gea Grespi, PS - I Verdi

 

Opere Pubbliche

Christian Sauer, PPD + GG

Flavio Bizzozzero, PPD + GG

Simone Gottardi, PPD + GG

Marco Mariatti, PLR

Francesco Brunone, PLR

Mario Weishaupt, Lega - UDC

Mattia Maina, PS - I Verdi

 
 

Il Consiglio comunale rappresenta il potere legislativo.
Esso è composto da 25 membri eletti ogni 4 anni nel mese di aprile nella data fissata dal Consiglio di Stato.
E' eleggibile ogni cittadino avente diritto di voto in materia comunale.



Attività del Consiglio comunale
Il Municipio sottopone al Consiglio comunale delle proposte (richieste di crediti, realizzazione di opere, adozione o modifica di normative, acquisto o vendita di beni immobili, concessione dell'attinenza comunale, ecc.) tramite un messaggio municipale.
Le commissioni del Consiglio comunale (composte ognuna da 7 consiglieri comunali) preavvisano gli oggetti di loro competenza ed allestiscono un rapporto proponente l'adesione, eventuali modifiche o il rifiuto della proposta del Municipio.
Al termine di questo iter il Consiglio comunale è chiamato a deliberare su questi oggetti.

Il presidente del Consiglio comunale convoca le sedute d'intesa con il Municipio: l'avviso di convocazione viene affisso all'albo comunale.

Le sedute del Consiglio comunale sono pubbliche.

Il Consiglio comunale può attivare una proposta attraverso l'istituto della mozione.
Per conoscere e approfondire tematiche su cui vuole essere informati dal Municipio, il Legislativo ha la possibilità di formulare interpellanze (risposta pubblica in seduta) o interrogazioni (risposta scritta privata).